DOVE SIAMO


Montemiletto suggestivo paese ricco di storia e cultura,ospitale e vivace,con un’atmosfera molto particolare che ti lascia qualcosa dentro, un luogo unico della regione  Campania, il comune si trova in provincia di Avellino posizionato sul rilievo montuoso che forma lo spartiacque tra le valli del Calore e del Sabato, nelle colline centrali dell'Irpinia, fu sede di antichissimi insediamenti, databili al paleolitico, e più tardi fu popolata dai romani.Montemiletto, conserva nel centro storico l'imponente castello ducale
fu edificato presumibilmente in epoca longobarda sui resti di una preesistente costruzione romana, di cui si intravedono i resti di un muro in laterizi, e poi modificato dai Normanni nel XII secolo. Il primo proprietario di cui si hanno notizie sicure fu un certo "Turgisius de Monte Militi", menzionato in un documento del 1102. La fortezza fu più volte distrutta e ricostruita, a causa dei frequenti saccheggi e assedi condotti dai potenti signori locali. Tra questi si ricorda quello portato al castello da Algiasio De Tocco che riuscì a cogliere di sorpresa il feudatario Andrea Francesco Caracciolo e a conquistare il maniero nel 1419. Il castello deve il suo nome ad una delle nobili famiglie che vi dimorarono, i " Leonessa ". L'originale impianto longobardo della costruzione subì diversi adattamenti in epoca. L’edificio ospitò due volte Carlo III di Borbone. Feudo angioino dei de Tocco, passò ai Durazzo, ai Caracciolo, ai della Leonessa e nuovamente ai de Tocco, che lo riacquistarono nel 1448. I de Tocco divennero Principi nel 1567 e amministrarono le rendite feudali sino al 1806 rinascimentale. Nel 1860-1861 proprio negli stessi giorni in cui Garibaldi entrava a Napoli, ai primi di settembre del 1860, la reazione borbonica scoppiata ad Ariano si propagò in brevissimo tempo a Montemiletto, i contadini assalirono e saccheggiarono le case dei possidenti (Fierimonte, Leone, Colletti, Pesce) e dei componenti della Guardia Nazionale, massacrandone gli esponenti. Le vittime furono 23. Giovanni Colletti senior, aveva appena vent’anni, si salvò rifugiandosi in un armadio, dal quale vide uccidere tutti i componenti maschi della sua famiglia e da cui fuggì travestito da donna per le campagne. Rioccupato il paese dalle colonne garibaldine, si procedé all'arresto di ben 532 persone. Nonostante la durezza della repressione, il 7 luglio 1861 la rivolta si accese nuovamente. A Montemiletto una esigua schiera di liberali capitanata dal patriota avellinese Carmine Tarantino fu trucidata l'8 luglio, dopo una disperata resistenza nel palazzo Fierimonte. E qui in questo affasciante paese che i Fratelli Coscia hanno iniziato la loro attività commerciale nel settore delle armi con grande onore . L'Armeria è molto conosciuta tra gli appasionati di armi di tutta Italia proprio per l’eccellente qualità degli articoli venduti, elemento per cui è diventata tradizione. Gaetano si rivela soddisfatto della sua attività e dell’evoluzione conosciuta nel corso di tutti questi anni. ARMERIA F.lli COSCIA si trova in Viale degli Astronauti,45, nel centro del  moderno quartiere di Montemiletto, ed è molto semplice da raggiungere perché c'è la superstrada che collega le uscite delle autostrade . Quindi chi non ci fosse ancora stato, ma sono in pochi a non conoscerla, dovrebbe fare sicuramente una visita, perché resterà conquistato dal vasto assortimento, ma anche dall’accoglienza dei titolari , sempre gentili e disponibili.

VIENI A TROVARCI
    UBICAZIONE E MAPPA


 
 IN AUTO è facilmente raggiungibile, grazie alla S.S.7 bis per chi transita sull’autostrada NA-BA, in quanto posizionato a  tra le uscite di Avellino Est ( a soli 9 km.) e Benevento (a soli 7 km.) Inoltre, grazie alla sua favorevole posizione;
Da ROMA: Immissione su A30 CASERTA-Salerno in prossimità di Nola immissione su A16 Napoli-Bari(direzione Bari)Uscita AVELLINO-EST sequire in dicazioni  Montemiletto a soli 9 Km
Da PESCARA : dall’autostrada Adriatica seguire in direzione Sud (Bari)uscire a Termoli, poi seguire la direzione Campobasso/Larino, prendere la (strada statale Bifernina), proseguire sulla in direzione di Campobasso,  e continuare in direzione di BENEVENTO Napoli uscita Benevento Castel del Lago (AV) sequire in dicazioni  Montemiletto a soli 7 Km
Da NAPOLI : autostrada A16 Napoli Bari, uscita AVELLINO -EST sequire in dicazioni  Montemiletto a soli 9 Km
Da REGGIO CALABRIA : SALERNO  prendere l'autostrada per Avellino ed uscire  Atripalda (AV),( direzione Foggia) sequire in dicazioni  Montemiletto a soli 9 Km
Da BARI : Autostrada direzione Napoli uscita Benevento Castel del Lago (AV)
sequire in dicazioni  Montemiletto a soli 7 Km
Da POTENZA : percorrere il raccordo autostradale RA5 SICIGNANO-POTENZA in direzione Sicignano fino al bivio di SICIGNANO DEGLI ALBURNI, immettersi sull’autostrada A3 SALERNO-REGGIO CALABRIA in direzione SALERNO AVELLINO ed uscire  Atripalda (AV),(direzione Foggia) sequire in dicazioni  Montemiletto a soli 9 Km

















IN TRENO  La più vicina stazione ferroviaria
di Napoli 80 Km
di Salerno 35 Km
di Benevento 25Km
IN AEREO
Il più vicino aeroporto
Napoli-Capodichino, situato 65 Km  da Montemiletto (45 minuti in auto)
IN TRAGHETTOIl piu vicino porto
di Salerno
di Napoli